Manifestazione Expodental 2013

con Nessun commento

Sabato 19 ottobre , in occasione della fiera espositiva del materiale e delle attrezzature dentali (Expodental), gli organizzatori avevano programmato una Workshop su profilo professionale dell’ASO. Le lavoratrici (ASO), con il loro sindacato (SIASO), si sono presentate di fronte alla sala dove si svolgeva l’iniziativa, reclamando, con cartelli e striscione, la necessità di un riconoscimento giuridico del ruolo di assistente di studio odontoiatrico, alla quale si oppongono fermamente i sindacati dei datori di lavoro (ANDI e AIO). La manifestazione si è svolta in modo assolutamente pacifico e nel rispetto delle elementari norme di civile convivenza, ciò nonostante, un responsabile UNIDI (Unione Nazionale Industrie Dentali Italiana), intimava alle manifestanti di allontanarsi e, di fronte al loro rifiuto ha chiamato la sicurezza interna e le forze di polizia. Così una presenza civile e democratica dei rappresentanti dei lavoratori si è conclusa con il sequestro dei cartelli da parte della polizia e la identificazione di tutti i partecipanti alla protesta. Viene naturalmente da chiedersi se le forze di polizia hanno provveduto in modo sollecito anche a identificare tutti i partecipanti al workshop che, in base alla Costituzione della Repubblica Italiana nata dalla Resistenza, avevano lo stesso identico diritto di stare dove stavano delle ragazze, che di stare dove stavano, diritto non avevano, secondo UNIDI e la polizia.